Da Georgia Tech una nuova interfaccia di controllo per i robots

Sonia Chernova is the Catherine M. and James E. Allchin Early-Career Assistant Professor in the School of Interactive Computing.

La tradizionale interfaccia di controllo remoto per i robots (detta “ring-and-arrow”) è senza dubbio molto funzionale per gli esperti. Usando uno schermo ed un mouse si possono controllare indipendentemente tutti i 6 gradi di libertà, muovendo 3 anelli virtuali e frecce in modo da portare il robot nella posizione ottimale per afferrare un oggetto o svolgere un determinato compito. Ma per un non-esperto, il sistema ring-and-narrow risulta complesso e facilmente può indurre in errori. Non è certo l’ideale, ad esempio, per un anziano che dovesse controllare un robot per l’assistenza casalinga.

Una nuova interfaccia, progettata dai ricercatori di Georgia Tech, si è rivelata molto più semplice, più efficiente e più facile da imparare. L’utente semplicemente punta e clicca su un oggetto e sceglie di afferrarlo, il resto viene svolto interamente dal robot.

L’articolo integrale è apparso su Mechatronicsly.

About the Author

Carlo Bazzo
Carlo Bazzo è fondatore di Epysoft, una start up tecnologica con sede a Treviso e CTO di Hdemo Network Business Solutions. Puoi contattare Carlo Bazzo su Linkedin.