Manager più Tecnologici

Nessuna strategia senza conoscenze tecnologiche

Marco Morchio, managing director di Accenture Strategy, nell’intervista rilasciata recentemente a Affari & Finanza, esprime una sintesi interessante di come la tecnologia sia oggi uno dei pilastri fondamentali di qualsiasi azienda. Nelle sue parole:

«la tecnologia non è più solo un fattore che abilita, ma un elemento portante della strategia aziendale»

E ribadisce che senza avere le conoscenze tecniche necessarie a comprendere gli strumenti tecnologici più avanzati e saperne valutare l’influenza sul business, non è possibile pianificare efficacemente.

La visione secondo la quale la tecnologia, e l’IT in particolare, vengono viste solo in funzione del risparmio dei costi di processo, viene da lui messa in discussione:

«Le aziende devono capire che il digitale non significa solo efficienza, ma anche crescita»

Il 98% dei manager italiani, dice ancora, si rende conto che le tecnologie digitali sono essenziali per ottenere la competitività. Tuttavia essi non riescono poi, per mancanza di fondi o di competenze, a metterlo in pratica limitandosi così ad utilizzare le tecnologie digitali come strumento per abbattere i costi e non come leva di crescita del fatturato.

Le competenze sono un fattore chiave: la nuova figura del Chief Digital Officer che comincia ad apparire in certe grandi aziende è il primo tentativo di affrontare questa trasformazione. «Per innescare questo cambiamento – dice ancora Morchio – ci vogliono figure del genere con competenze ibride, sia tecnologiche che di business».

Quanto ai processi decisionali, essi devono diventare orizzontali sia all’interno dell’azienda che nei confronti dei partner, basti pensare alle esigenze della ricerca tecnologica che ben poche aziende sarebbero in grado di gestire senza una rete con la quale distribuire oneri e rischi.

Le tecnologie, infine, stanno ridisegnando i confini di tutti i settori industriali: dall’industria automobilistica, ove “l’automobile connessa” renderà possibile offrire agli utenti servizi di intrattenimento a bordo, alla industria finanziaria, di telecom o di utilty, nelle quali si sta affermando, grazie alle possibilità del digitale, una nuova logica retail cercando di stabilire un rapporto sempre più stretto con il cliente finale.

Articolo apparso su Affari & Finanza del 9 giugno 2014

About the Author

Carlo Bazzo
Carlo Bazzo è fondatore di Epysoft, una start up tecnologica con sede a Treviso e CTO di Hdemo Network Business Solutions. Puoi contattare Carlo Bazzo su Linkedin.